Kim si racconta: “Non è difficile riconoscermi a Napoli.

“Non è difficile riconoscermi per strada a Napoli”, dice sorridendo Kim Min Jae in una bella intervista concessa al The Guardian quando gli chiedono della sua stazza.
Il difensore parla del suo soprannome di “Il Mostro”: “Mi piace davvero, riassume i miei attributi positivi come difensore”.Sulla sfida all’Uruguay: “Non vedo l’ora di scontrarmi contro Darwin Núñez nella partita contro l’Uruguay”

Sui tatuaggi “Non smettere mai di sognare, il tempo non ti aspetterà”, recita un tatuaggio sul braccio sinistro di Kim. Ha anche “Carpe diem” inchiostrato sul petto e sull’obiettivo al Mondiale dice: “Il nostro obiettivo principale è superare la fase a gironi”.


[Fonte:’TuttoNapoli’]