Spalletti in conferenza: “Kvara? Basta domande, nessuno è contento di questa storia!

Vittoria super del Napoli che espugna anche il campo dell’Atalanta. A breve le parole di Luciano Spalletti in conferenza stampa: “Partita diversa perchè l’Atalanta è una grande squadra. Loro li guardiamo anche quando non ci giochiamo contro perchè è una squadra che fa tendenza, con qualità, fanno giocate che arrivano da allenamenti fatti in maniera corretta. Hanno giocato una grandissima partita e questo dà la dimensione della forza che il Napoli ha dovuto mettere per portare a casa la vittoria. Quando abbiamo recuperato palla non abbiamo mai gestito ma abbiamo provato a far gol, prendendo delle ripartenze. Kim e Jesus hanno fatto una grande gara a campo aperto nell’uomo contro uomo”.

Siete stati messi in grande difficoltà

“Loro sono stati bravi, ma abbiamo sbagliato qualche palla che di solito non sbagliamo e l’Atalanta lì ha preso dei vantaggi. È stata una prestazione importante dal punto di vista della mentalità. Questi tre punti sono importantissimi, importantissimi, l’ho capito ma qual è la gara in cui non sono imporitanti? Dobbiamo sempre mettere la nostra qualità, giocando il calcio che si vuole giocare. Nel primo tempo abbiamo fatto girare bene il pallone, la squadra si è atteggiata nella maniera corretta e quando ti atteggi così non c’è fortuna o sfortuna. Si è vinto perchè siamo andati alla ricerca di quello”.

Sull’assenza Kvara

“I compagni non sono contenti di sentire questa storia di Kvara. Se devo dipendere da un altro che vado a fare in campo? Si può vincere senza Kvara, nessuno nello spogliatoio è contento di sentire questa storia. Kvara stasera non c’era, così come non c’è stato Osimhen. Sempre con queste domande su Kvara, non è che abbiamo fatto delle cose in più perchè mancava lui. E la prestazione di Elmas? Quest’anno siamo anche fisici, lo abbiamo fatto vedere a Roma e in tante altre situazioni. La squadra ora mette mano anche in queste situazioni. Venire in questi campi e fai quello che fai in tutti i campi è sintomo di crescita della squadra”.

Sulla scelta di Elmas dal primo minuto

“Elmas è un ragazzo che ho penalizzato, ha giocato poco per quella che è la sua disponibilità alla corsa. Stasera l’ho scelto perchè sono in grado poi di mettere più roba a gara in corso. All’inizio c’è da rincorrere, hanno quei due a tutta fascia che devi andare a fare le chiusure. Anche Politano è entrato molto bene, con la disponibilità si portano a casa più cose e si recuperano più palloni”.

Oggi avete rimontato con grande serenità dopo lo svantaggio

“Questo deve far parte del nostro modo di ragionare, le nostre valutazioni vengono fatte di settimana in settimana. Le cose crescono, a volte peggiorano e ci si deve mettere mano. L’atteggiamento è quello corretto, poi ci sta che una volta hai l’episodio a favore quello a sfavore. Se hai voglia di andare lì, l’episodio poi ti aiuta”.


[Fonte:’TuttoNapoli’]