Champions: Napoli-Rangers, per la prima posizione in Champions.

Con 12 punti in quattro partite, il Napoli è certo della qualificazione ma non del primo posto. La squadra di Luciano Spalletti per questo dovrà battere i Rangers, senza sottovalutare la gara come assicurato dal tecnico in conferenza, ed attendere la mancata vittoria del Liverpool ad Amsterdam altrimenti – in caso di vittorie di entrambe – andrebbe ad Anfield potendosi permettere di perdere, ad oggi, per 3-0. Il Napoli però non farà troppi calcoli e giocherà per continuare l’incredibile serie di vittorie e portarla a quota 12.

Al di là delle solite rotazioni, con Mario Rui e Politano che si riprendono il posto nell’alternanza con Olivera e Lozano, Spalletti (che recupera Anguissa per la panchina) potrebbe presentare tre novità: in difesa Ostigard può dare un turno di riposo a Kim o più probabilmente a Juan Jesus. In mediana Elmas può far rifiatare Zielinski, nel terzetto con Ndombele e Lobotka. In attacco spazio a Simeone centravanti ed a sinistra Kvaratskhelia è favorito ma non è da escludere Raspadori largo o Elmas più avanzato se a centrocampo ci fossero scelte diverse.

Van Bronckhorst potrebbe riproporre l’undici dell’andata con stavolta Colak centravanti e non Morelos. Lundstram davanti alla difesa e più avanzati Jack, Wright, Arfield e Kent. In difesa out Goldson e King e quindi spazio a Davies con Sands e Tavernier e Yilmaz ai lati.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Ostigard, Kim, Mario Rui; Ndombelé, Lobotka, Elmas; Politano, Simeone, Kvaratskhelia. All. Spalletti

RANGERS (4-1-4-1): McGregor; Tavernier, Sands, Davies, Yilmaz; Lundstram; Jack, Wright, Arfield, Kent; Colak. All. Van Bronckhorst.

ARBITRO: Halil Umut Meler (Turchia)


[Fonte:’TuttoNapoli’]