• Gio. Set 16th, 2021

Spalletti: “Partita vinta con la pressione, ora lavoriamo sulla costruzione.

DiMarco Forte

Set 11, 2021

Festa al Diego Armando Maradona: il Napolibatte la Juventus in rimonta per 2-1, grazie ad una prestazione di squadra eccezionale. Al termine della partita, ai microfoni di DAZN, è intervenuto il tecnico azzurro Luciano Spalletti, decisamente soddisfatto del risultato.

“Alla fine del primo tempo si tenta sempre di fare e dire qualcosa, quello che conta sono le reazioni dei calciatori. Nessuno ci consegna nulla, dovevamo reagire, abbiamo messo Ounas e giravamo palla a tre sulla trequarti. Poi è stata la pressione in generale che ha determinato gli errori, sia da parte nostra che loro.

Koulibaly? Tutti lo vedono, è una roba veramente da dover toccare e vedere da vicino. Ha sempre due tre punti in più dell’altro, passa sempre davanti a tutto e ha questa forza di essere il comandante di questa squadra, in personalità e spessore. Davvero un grande uomo Kalidou.

(Manolas a fine partita: ‘siamo fortissimi’) Non sono arrabbiato con Manolas, siamo quello che si fa non quello che si dice. Anche io ho le belle intuizioni, poi bisogna prenderle e metterle in pratica. Anche io voglio vincere la Champions League, non ci gioco e quindi voglio arrivarci.

La Juventus ti crea problemi perché ti abbassa l’attaccante sul centrocampo, avevamo poco spazio. All’inizio della ripresa, con i due quinti a metà strada, abbiamo trovato qualche spazio ottenendo tanti corner. Non dobbiamo montarci la testa, abbiamo meritato ma dobbiamo migliorare ancora. E tanto. Dobbiamo costruire meglio, partendo anche da Manolas e il suo infortunio.

Per quello che è stato l’Europeo, alcuni calciatori sono arrivati tardi in ritiro. Le Nazionali li portano via e a volte vedi i giocatori la notte prima della partita. Anguissa è fondamentale, ci da quella completezza che a noi mancava. Devo dare qualcosa in più a questa squadra, noi abbiamo preso il buon lavoro da parte di Gattuso e ora tentiamo di immettere quel contrasto in più. Dobbiamo stare più tranquilli, se vogliamo diventare grandi dobbiamo avere l’atteggiamento da tale. Ospina è stato bravissimo, abbiamo due grandi portieri, ha fatto davvero il professionista, è sempre a sostegno dei compagni. Ho un gruppo eccezionale”.



[Fonte:’www.calcionapoli1926.it’]

TuttoAzzurro.it 2021 All Right Reserved