Venerdì 30 ottobre su Sky Sport una programmazione speciale per celebrare il 60° compleanno di Maradona. Documentari, speciali, approfondimenti, interviste per raccontare colui che ha contribuito a scrivere la storia del calcio e dello sport mondiale.

Si parte con “L’uomo della domenica” in onda proprio a mezzanotte e mezza tra la notte di giovedì 29 ottobre e venerdì 30 ottobre, su Sky Sport Uno.

“Maradona 60”, il titolo, a disegnare il genio fragile, come lo definisce Giorgio Porrà, fuori categoria, sempre, nell’enormità delle imprese come nel fragore delle cadute, nella prepotenza del talento e nelle tante contraddizioni. Al mito di Diego Armando Maradona è dedicato il nuovo percorso ricco di suggestioni letterarie, cinematografiche e musicali. Immancabile, per esempio, il personaggio di Maradona immaginato dal film “Youth” di Paolo Sorrentino: un Maradona enorme, ansimante, goffo, ma con quel mancino benedetto che manda in orbita una pallina da tennis, così come il Diego di ieri e di oggi, rispedisce lontano tutti i suoi guai e tutte le critiche.
“Alle volte immagino di dividere le cose in quelle umane e sovrumane – ha scritto Osvaldo Soriano nel suo libro “Fùtbol”. Borges e Cervantes avevano qualcosa di indefinibile, che li poneva al di là, ed è per questo che perdoniamo loro un sacco di cose. Maradona è così, non è di questo mondo. Maradona esiste per la gloria di Dio”.  La puntata rievoca il Maradona del barrio, che costruiva e vendeva aquiloni. E soprattutto allenava selvaggiamente il sinistro, intuendone subito l’arrogante differenza. Diego giocava, sulle sponde di un fiume, su spianate d’acqua e fango, rese durissime dal sole. Nella vita, giurano da quelle parti, a tutto potrai sopravvivere se ti alleni in quel modo, su quei terreni. E così è stato. Arricchiscono la puntata alcuni pensieri di osservatori speciali: lo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni, è uno dei più appassionati “maradoniani” d’Italia; poi l’attore e regista Paolo Rossi, che esplora il lato teatrale e anche quello oscuro del mito argentino; infine l’attore e regista adottivo napoletano Andrea Renzi, che ha lavorato a lungo con Sorrentino. Durante il corso della giornata ci sarà l’opportunità di seguire tanti speciali: in programma: “Buffa e Morales – Storie di Futbol”, che racconta il gol passato alla storia durante Argentina-Inghilterra del Mondiale 1986 e reso ancor più spettacolare grazie all’irripetibile telecronaca di Victor Hugo Morales, celebre giornalista e telecronista uruguaiano, protagonista dell’incontro con Federico Buffa (alle ore 13 e alle ore 19). Alle ore 10.45 e alle ore 21, in onda la riproposizione dello speciale del 2005, “La Noche del 10” presentato da Alessia Tarquinio e Marco Cattaneo: chiacchiere, musica e per la prima volta insieme in tv Maradona e Pelé, i due più grandi calciatori del ‘900. Alle ore 6 e alle ore 15.30, appuntamento con #SkyBuffaPresenta“Maradona by Kusturica, documentario del 2008 diretto da Emir Kusturica, presentato il 20 maggio 2008 fuori concorso al 61° Festival di Cannes. Di scena i luoghi dove lo stesso Maradona visse, rivisitati dall’ex calciatore con il regista. La parabola viene ripercorsa tra Buenos Aires, Napoli, Cuba. Dalle umili origini al suo esordio nell’Argentinos Juniors ai momenti più alti, lo scudetto con il Napoli nel 1990, il Mondiale vinto con la Nazionale argentina nel 1986 in Messico e quelli più bassi, come la squalifica ai Mondiali di calcio del 1994 negli Stati Uniti d’America per positività all’efedrina. Inoltre, “History Remix: Maradona vs Platini”. Da non perdere anche “Storie Mondiali Diegoooo!” e “Buffa Racconta Maradona”“L’uomo della domenica: Napoli Campione” di Giorgio Porrà e “Storie: 1984, ho visto Maradona” di Matteo Marani (alle ore 7.45, 14.30 e 22.30).

[Fonte:’calcioefinanza’]