Sicuri che è finita? Stampa
Scritto da Eugenio Galeone   
Domenica 03 Aprile 2016 20:41

La trasferta di Udine non era facile per tanti motivi...

Primo: il Napoli aveva la tensione del successo già ottenuto dalla Juventus;

Secondo: sulla panchina dell'Udinese c'è un tecnico che conosce (visto che ha commentato tutto l'anno il Napoli nelle emittenti locali) a memoria la squadra di Sarri.

Aggiungiamo a questa premessa due aspetti, una partenza lenta e una squadra bloccata dall'acume tattico del tecnico avversario e la frittata è fatta.

De Canio blocca con un abile mossa Jorghino, arretra un centrocampista per andare in doppia marcatura su un Insigne più lento del solito , e il Napoli (non avendo la regia difensiva anche di Reina) non allarga il gioco sui due esterni Hysaj e Ghoulam .

Finisce con tre gol subito , dieci ammoniti un espulso (il Pipita) e un dato che dovrebbe far riflette, per la
prima volta gli azzurri ottengono il solo 51% di possesso palla.

Obbligatorio , non mollare e non piangere sul latte versato; tutto è ancora possibile , basta ritrovare da subito la via maestra.

Forza Napoli Sempre;
CREDIAMOCI.

 

twetter @GaleoneEugenio

Ultimo aggiornamento Martedì 19 Aprile 2016 22:06