FINALE: MILAN-NAPOLI 0-0. TuttoAzzurro.it

TuttoAzzurro

HOME

SQUADRA 2018-19

CALENDARIO 2018-19

CLASSIFICA CAMPIONATO

PHOTOGALLERY

 

FINALE: MILAN-NAPOLI 0-0. PDF Stampa E-mail
Sabato 26 Gennaio 2019 22:44

Risultati immagini per fabian ruiz

Ancelotti non sfonda a San Siro, Gattuso strappa un punti.

ermina senza reti il big match della 21^ giornata di Serie A dopo il 3-2 degli azzurri all'andata: Gattuso e Ancelotti chiudono sullo 0-0 al termine di una gara equilibrata. Esordio in rossonero per Piatek nella ripresa, ospiti che sbattono contro Donnarumma. Espulsi Ruiz e Carletto nel finale. In attesa di Lazio-Juve il Napoli si porta a -8 dalla vetta, Milan al 4° posto a quota 35 punti.

MILAN-NAPOLI 0-0

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetá (69' Borini); Suso, Cutrone (72' Piatek), Calhanoglu (90' Laxalt). All. Gattuso

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Mario Rui (72' Ghoulam); Callejon, Ruiz, Zielinski, Insigne (88' Ounas); Mertens (80' Verdi), Milik. All. Ancelotti

Ammoniti: Cutrone (M), Albiol (N)

Espulso: Ruiz (N) al 93'.

Baci, abbracci e nessun colpo proibito a San Siro tra gli amici Gattuso e Ancelotti. Termina 0-0 il big match tra Milan e Napoli, avversarie dopo il 3-2 azzurro all’andata in quello che dal 2001 è il primo ritorno da avversario di Carletto nella casa rossonera. Un’accoglienza trionfale come Shevchenko, altro eroe milanista in chiave recente e premiato prima di una gara equilibrata a smentire i 13 punti di distacco in classifica. Azzurri dall’assetto ultra offensivo (in campo i quattro tenori) ma contenuto da un’avversaria giovane ed esuberante: se a mancare sono i gol, Donnarumma e il ritrovato Ospina blindano un pareggio giusto e tutt’altro che avaro di sussulti. Da registrare il debutto ufficiale di Piatek con il Diavolo oltre alle espulsioni di Ruiz e dello stesso Ancelotti ai titoli di coda del match: in attesa di Lazio-Juventus, il Napoli si porta a -8 dalla vetta mentre Gattuso difende il 4° posto a quota 35 punti.
Debutto per Piatek, espulso Ruiz nel finale

Prima volta da avversario a San Siro dopo 18 anni per Ancelotti, opposto alla squadra del cuore: si tratta di un ritorno a Milano per il Napoli dopo lo stop targato Inter, sconfitta che restituisce gli squalificati Insigne e Koulibaly oltre ad Ospina tra i pali. Ecco le tre novità azzurre in un 4-4-2 dove trovano contemporaneamente spazio Lorenziho e Callejon oltre a Milik e Mertens. Gattuso riabbraccia il maestro Carletto e risponde con una formazione giovane: 23,3 anni l’età media, prima volta davanti ai tifosi rossoneri per Paquetá ma non per Piatek destinato inizialmente in panchina.

Musacchio e Rodriguez gli unici over-25 al fischio d’inizio per un Milan votato alla linea verde. Avvio aggressivo del Napoli dal pressing altissimo, approccio che dopo 6 minuti riserva la migliore chance dei primi 45 minuti: solito cambio di gioco di Insigne per Callejon, destro al volo che trova la risposta dell’attento Donnarumma. Rossoneri che rispondono con Suso e soprattutto Cutrone, sinistro impreciso da posizione defilata. È proprio la precisione a mancare ai padroni di casa dalle ripartenze insidiose: se Insigne arma il destro dal limite dell’area, sono Suso e due volte Calhanoglu a cercare fortuna dalla distanza. Mira rivedibile anche per Zielinski e Callejon nel finale di primo tempo, metà di gara che registra un sostanziale equilibrio tra possesso palla e chance a referto.

Avvio di ripresa senza cambi ma dai ritmi più elevati: Kessié fa gridare al gol prima della deviazione di Malcuit, azzurri pericolosi con le incursioni degli esterni e soprattutto con i polacchi Milik e Zielinski fermati da Donnarumma. A proposito di Polonia, chi bagna il suo debutto ufficiale al minuto 72 è Piatek subito pericoloso tre minuti più tardi: decisiva la chiusura in tandem di Koulibaly e Ospina. Ed è proprio il portiere del Napoli a salvare il risultato su Musacchio, girata acrobatica che trova l’ottimo riflesso del titolare a discapito di Meret. Nell’arco di cinque minuti è invece Zielinski a cercare il gol in tre occasioni, opportunità che per centimetri e gli interventi di Donnarumma non sbloccano il punteggio. C’è tempo anche per l’espulsione di Ruiz (secondo giallo al 93’) allontanato come Ancelotti dalle eccessive proteste, ultimi episodi di un match avaro di reti ma non d’intensità.


[Fonte:'SKY']

 

Ultimo aggiornamento Domenica 10 Febbraio 2019 21:10
 

Risultati campionato

39a giornata (26/05/2019)

FROSINONE-CHIEVO 0-0
INTER-EMPOLI 2-1
FIORENTINA-GENOA 0-0
SAMPDORIA-JUVENTUS 2-0
TORINO-LAZIO 3-1
SPAL-MILAN 2-3
BOLOGNA-NAPOLI 3-2
ROMA-PARMA 2-1
ATALANTA-SASSUOLO 3-1
CAGLIARI-UDINESE 1-2

Calendario completo
CLASSIFICA 2018/2019
Juventus90Sassuolo

43

NAPOLI79
Udinese43
Atalanta69

Spal

42
Inter69Parma41
Milan68Cagliari41
Roma66

Fiorentina

41

Torino

63Genoa38

Lazio

59
Empoli38
Sampdoria53Frosinone24

Bologna

44Chievo16

classifica completa.

Juventus campione d'Italia

NAPOLI, Atalanta,Inter qual. in Champion's League.

Milan, Lazio qualif. in Europa League.

Roma ai preliminari di Europa League.

Empoli, Frosinone, Chievo retrocesse in serie B.

CAMPIONATO SERIE A:

PROSSIMO TURNO:

 

inTOPIC


Powered by TuttoAzzurro.it 2018-Designed by PG.