FINALE: BENEVENTO-NAPOLI 0-2 TuttoAzzurro.it

TuttoAzzurro

HOME

SQUADRA 2018-19

CALENDARIO 2018-19

CLASSIFICA CAMPIONATO

PHOTOGALLERY

 

FINALE: BENEVENTO-NAPOLI 0-2 PDF Stampa E-mail
Domenica 04 Febbraio 2018 22:51

Risultati immagini per napoli-benevento

Benevento-Napoli 0-2, super gol di Mertens e Hamsik: Sarri torna in testa alla classifica.

TABELLINO DI BENEVENTO-NAPOLI 0-2:

Napoli: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Rui, Allan, Jorginho (79' Diawara), Hamsik (70' Zielinski), Callejon, Insigne, Mertens (76' Rog). A disp.Sepe, Rafael, Chiriches, Maggio, Tonelli, Machach All.Maurizio Sarri

Benevento: Puggioni, Venuti, Djimsiti, Costa, Letizia, Cataldi, Sandro (84' Del Pinto), Djuricic (68' Memushaj), D'Alessandro, Brignola (63' Coda), Guilherme. All. De Zerbi

Arbitro: Di Bello di Brindisi
Marcatori: 20' D. Mertens, 47' M. Hamsik
Note: ammonito Djimsiti

Dopo la vittoria della Juve sul Sassuolo e il sorpasso in testa alla classifica, il Napoli di Sarri è chiamato a rispondere ai bianconeri nel derby campano contro il Benevento, ultimissimo in classifica. Dopo un buon avvio dei padroni di casa, ci pensa Mertens a portare avanti i suoi al 19' con un pregevole pallonetto. A inizio ripresa il raddoppio di Hamsik.

Benevento (4-3-3): Puggioni; Letizia, Djimsiti, Costa, Venuti; Cataldi, Sandro, Djuricic (67' Memushaj); Brignola (63' Coda), Guillherme, D’Alessandro. Allenatore: De Zerbi
Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik (70' Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Sarri

Il Benevento uscito dal mercato entra in campo con una forma e uno spirito tutti nuovi, a cominciare dai volti dei giocatori in campo: oltre a Guillherme, schierato da finto centravanti, e Djuricic, già visti anche a contro il Torino, in mezzo al campo c’è anche quel Sandro che fino a 4 anni fa guidava la mediana del Tottenham e in porta quel Puggioni arrivato dalla Sampdoria al posto di Belec. E sarà per la freschezza dei nuovi arrivati, sarà per l’aria da derby che si respira al Vigorito, sarà che in tribuna c’è un tifoso giallorosso in più che si chiama Sagna, ecco che a sorpresa sono proprio i ragazzi di De Zerbi a fare la partita nei primi 15 minuti arrivando più volte dalle parti di Reina. Il Napoli è come sorpreso dall’atteggiamento del centrocampo di casa e dalla velocità di Brignola e D’Alessandro sugli esterni, mentre Guilherme si muove molto non dando punti di riferimento e provando a stanare la già alta linea difensiva azzurra. Il risultato è che tra il 6’ e il 12’, pur senza avere occasioni clamorose, il Benevento ci prova in almeno tre occasioni con Djuricic, Guilherme e D’Alessandro, arrivati tutti e tre troppo facilmente alla conclusione. In panchina Sarri si scalda, in campo il suo Napoli avrebbe bisogno di scuotersi da un torpore che anche contro l’ultima in classifica potrebbe risultare alla fine molto pericoloso. Col passare dei minuti, però, ecco che il possesso azzurro torna a rifluire più limpido e quasi naturalmente Hamsik e compagni cominciano a conquistare campo e portare il pallone nella trequarti del Benevento. E’ la scintilla che riaccende la squadra, rianimata da una super giocata di Insigne che alla prima vera palla toccata in zona pericolosa lascia immobile Puggioni su un delizioso pallonetto che centra la traversa e torna in campo. In campo è ancora 0-0, ma si capisce subito che nulla sarà più come i primi 15 minuti. Il Napoli prende coraggio, aumenta rapidamente la qualità delle giocate e quasi senza fare troppa fatica diventa padrone assoluto della partita. Raccogliendone rapidamente i frutti. Prima Hamsik fallisce una rete facile facile sparando altissimo da posizione centrale dopo un invito di Insigne, poi è Dries Mertens a confermare di aver fatto pace con il gol trovando un pallonetto formidabile che a differenza di quello del compagno di pochi minuti prima finisce morbidamente in rete. Sono 4 nelle ultime 3, Dries il bomber è tornato. Passata la nottata (o meglio la nottatina) e trovato il vantaggio, la squadra di Sarri ricomincia a giocare e amministrare allo stesso tempo, gestendo il pallone e avanzando quasi per inerzia, ma senza quella cattiveria che caratterizzava gli azzurri nei primi mesi di questa stagione. Di fronte però c’è la piccola, seppur volitiva, ultima in classifica e anche senza infondere troppo sforzo le occasioni arrivano come per ineluttabile destino: ancora Mertens, Callejon due volte, Insigne e Koulibaly, prima di un ultimo tentativo in contropiede dei giallorossi di casa non finalizzato da Djuricic. Sarebbe stato troppo anche per questo volenteroso Benevento.

LE STATISTICHE DELLA PARTITA LIVE

-Delle cinque reti realizzate da Hamsik in questo campionato, questa è la prima segnata dallo slovacco nei secondi 45' di gioco.
-Dopo il digiuno di nove partite, Dries Mertens ha segnato quattro gol negli ultimi tre incontri giocati nel massimo campionato.
-Presenza numero 100 per Marco D'Alessandro in Serie A.

STATISTICHE & CURIOSITÀ PRE PARTITA

Il Napoli è la squadra di questa Serie A che ha recuperato più punti (18) da una situazione di svantaggio, avendo vinto sei delle sette gare in cui è andato sotto nel punteggio. Il Benevento è invece sia la squadra che è rimasta per più minuti sotto nel punteggio (960), sia quella che è stata per meno tempo in vantaggio (98). Un altro primato che riguarda la squadra di Sarri sono i gol realizzati su palla inattiva: 16. Il Benevento è la formazione che ha segnato maggiormente in termini percentuali su calcio piazzato (62% - 8 su 13) e, con Chievo e Genoa, è una delle tre squadre ad avere solo un giocatore a quota tre gol (Massimo Coda). Dall'altra parte il Napoli è, con la Lazio, una delle due squadre che vanta tre giocatori con almeno cinque reti in questa Serie A (Mertens, Callejón e Insigne). Si affrontano la squadra con più tiri nello specchio effettuati (Napoli: 156) e la seconda per conclusioni nello specchio concesse (Benevento: 126). Nessuna squadra ha segnato meno del Benevento nei primi 15 minuti di partita (una rete), mentre il Napoli ha il record positivo nello stesso intervallo (sette). Record di gol per la formazione di Sarri anche per le reti su sviluppo di corner in questo campionato (otto). Il Benevento è una delle uniche due squadre, con il Crotone, a non avere ancora trovato il gol con giocatori subentrati in questo campionato, e ha la più bassa percentuale di tiri nello specchio in questo campionato (38%), mentre il Napoli è terzo in questa classifica (52%). Quattro dei primi cinque giocatori di questo campionato per numero di passaggi giocano nel Napoli (Jorginho, Koulibaly, Hamsik e Albiol). L'unico precedente tra Benevento e Napoli risale alla gara d'andata del San Paolo terminata 6-0 per i padroni di casa. E' la partita con il maggior scarto di gol in questo campionato.

[Fonte:'SKY']

 

Ultimo aggiornamento Sabato 17 Febbraio 2018 12:45
 

Risultati campionato

1a giornata (19/08/2018)

Chievo-Juventus
Lazio-Napoli
Torino-Roma
Bologna-SPAL
Empoli-Cagliari
Milan-Genoa
Parma-Udinese
Sampdoria-Fiorentina
Sassuolo-Inter
Atalanta-Frosinone

Calendario completo
CLASSIFICA 2018/2019
Juventus0Sassuolo

0

NAPOLI0Genoa0
Roma0

Chievo

0
Inter0Udinese0
Lazio
0Bologna
0
Milan0

Cagliari

0
Atatanta0Spal0

Fiorentina

0Empoli
0
Sampdoria0Frosinone
0

Torino

0Parma0

classifica completa.

CAMPIONATO SERIE A:

PROSSIMO TURNO:

 

inTOPIC


Powered by TuttoAzzurro.it 2017-Designed by PG.